Cartografia interattiva dei periodi di costruzione dei palazzi parigini (e un piccolo confronto con Roma)

Boulevard de la Madeleine, Paris (1870 - 1899)

Boulevard de la Madeleine, Paris (1870 – 1899)

Siete stati a Parigi per una vacanza, per lavoro o per studio? Avete soggiornato in un albergo, da amici o avete affittato un appartamento? Vi incuriosisce sapere quanto era vecchio il palazzo nel quale siete stati oppure scoprire, più in generale, in che periodo sono stati costruiti gli edifici parigini? Ecco la mappa interattiva che, forse, stuzzicherà la vostra curiosità.

Questa cartografia, oltre ad illustrare lo sviluppo urbanistico della città, consente di individuare l’epoca di costruzione di tutti i fabbricati presenti oggi sul territorio parigino, filtrando, inoltre, i periodi di maggiore interesse. Ad esempio i palazzi costruiti tra il 1801 e il 1850.

Personalmente ho trovato questa mappa estremamente interessante soprattutto perché sono cresciuto a Parigi e molti ricordi mi legano a questa città.

Cliccando su “Il Plan de Paris” accederete alla pagina del blog di Etienne Côme, ricercatore all’ IFSTTAR (Istituto Francese di Scienze e Tecnologie dei trasporti, della pianificazione e delle reti), che ha pubblicato la cartografia nella quale vengono evidenziati, con colori diversi, i periodi di costruzione degli attuali palazzi e monumenti della capitale francese.

1892_Hachette_Plan_or_Pocket_Map_of_Paris,_France_-_Geographicus_-_Paris-hachette-1892 (1)

Un confronto con Roma?

Al di là della Roma antica e rinascimentale, la città che conosciamo oggi si è estesa più recentemente rispetto a Parigi. Lo sviluppo urbano ebbe inizio con l’acquisizione della funzione di capitale, nel 1871, e andò avanti a fasi alternate. Questo sviluppo, in particolare dopo gli anni ’60, caratterizzato da un’inadeguata pianificazione urbanistica, ha creato un patchwork che nel suo insieme fa rabbrividire. Una città realizzata in questo modo non è degna di una metropoli moderna né tanto meno del suo glorioso passato.

A questo proposito è molto sconfortante il reportage di Luca Verducci “Il Cemento che soffoca Roma” sulla speculazione edilizia e il consumo di suolo nella capitale. Il video, pubblicato da Internazionale.it, evidenzia, tra l’altro, come i quartieri costruiti negli ultimi anni siano stati realizzati in assenza di una pianificazione d’insieme spesso privi di servizi essenziali e di mezzi pubblici adeguati.

Di seguito, invece, alcuni video di com’era Roma il secolo scorso. Quello che riguarda Piazza Pio XI nel 1959 mi ha colpito in particolar modo poiché passo di lì quasi tutti i giorni.

Vi avverto: le immagini di Roma senza auto e con moltissimi tram possono causare un forte malessere alle menti e ai cuori più sensibili.

Piazza Pio XI 1959

Realizzazione via Leone XIII

Roma, 1930 – 1960

COSY PENTHOUSE NEAR THE VATICAN

Roma, Lazio, Italia
Casa Camma è un attico molto accogliente ideale per un soggiorno romantico ma comunque perfetto per una famiglia di 4 persone. È situato in una posizione molto comoda nelle immediate vicinanze dell...
Appartamenti a Roma in affitto per brevi periodi

Lascia un commento

Protected by Copyscape

Questo sito utilizza dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzaione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi