Prestazioni familiari in Francia: l’assegno d’inizio anno scolastico.

Assegni inizio anno scolastico FranciaPer chi ha figli che vanno a scuola, l’inizio dell’anno scolastico può pesare non poco sul bilancio familiare. Molti di voi saranno andati a comprare il nuovo corredo scolastico: quaderni, quadernini, diario, astuccio, matite, colori, cartella ecc. per non parlare poi dell’acquisto dei libri. Beh, a seconda di dove si compra e che cosa si deve o si vuole comprare, il conto sarà più o meno salato. Associazioni di consumatori quali Codacons o Federconsumatori hanno stimato un costo medio annuo per il 2016/2017 di circa 500€ (498,5 euro per il Codacons e 518€ per Federconsumatori indicando un incremento della spesa media pari al +0,8% rispetto al 2015.).

Per moltissime famiglie italiane, in particolare con più figli, l’inizio dell’anno scolastico è sinonimo di sacrifici e in alcuni casi di “pesanti rinunce in altri campi essenziali per la famiglia, come ad esempio la salute e l’alimentazione” (Comunicato Save the Children Italia, settembre 2016) .

In molti casi, in Italia, per sostenere le spese scolastiche, i Comuni erogano aiuti alle famiglie con particolari disagi economici. Ma non è una regola generale e le condizioni economiche della famiglia, solitamente, devono essere molto disagiate.

Ma vediamo cosa succede dai nostri cugini francesi.

In Francia, le prestazioni familiari erogate dallo stato sono numerose. Sono erogate ai lavoratori dipendenti e assimilati, nonché ai membri delle professioni autonome non agricole e, in linea di massima, a tutte le persone che risiedono in Francia insieme ai figli e che risultano senza attività lavorativa.

Tra le prestazioni familiari si possono distinguere:

  • le prestazioni generali di mantenimento;
  • le prestazioni di mantenimento e di accoglienza legate alla prima infanzia, raggruppate nella prestazione di accoglienza del bambino (Paje);
  • le prestazioni ad assegnazione speciale.

Tra le prestazioni speciali esiste, per le famiglie meno ambienti, un assegno per l’inizio dell’anno scolastico .

Vediamo di cosa si tratta.

L’assegno per l’inizio dell’anno scolastico è subordinato a condizioni di reddito ed è erogato per ogni figlio in età scolastica (dai 6 ai 18 anni) purché sia scolarizzato. È corrisposto una tantum, entro e non oltre, il 31 ottobre dell’anno di riferimento. L’importo dell’assegno varia a seconda dell’età del bambino allo scopo di avvicinarsi il più possibile alla spesa realmente sostenuta dalla famiglia. Se i redditi sono leggermente superiori al massimale d’attribuzione ed inferiori ad un secondo importo fissato per decreto, viene erogato un assegno della differenza.

L’importo dell’assegno ad aliquota piena, per il 2016, è pari a:

  •  € 363€ per i  figli dai 6 ai 10 anni
  •  € 383,03 per i figli dagli 11 ai 14 anni
  •  € 396,29 per i figli dai 15 ai 18 anni

Ma qual’è la soglia del reddito netto per l’anno 2016 – 2017 per poter accedere a tali assegni?

  • per 1 figlio: 24 404 euro (24 306 euro nel 2015) ;
  • per 2 figli : 30 036 euro (29 915 euro nel 2015) ;
  • per 3 figli : 35 668 euro (35 524 euro nel 2015).
  • + 5 632 € per ogni figlio in più. (5 609 nel 2015).

L’assegno è corrisposto sia che l’iscrizione sia fatta nel pubblico sia nel privato. Considerate, tuttavia, che la scolarizzazione nel privato è di gran lunga inferiore a quella esistente in Italia.

Leggendo i dati Istat sul reddito medio netto ci si accorge che molte famiglie italiane avrebbero diritto a questo assegno in particolare nel sud e nelle isole. In Francia, per l’inizio dell’anno scolastico 2016/2017, questo aiuto è stato versato a più di 2,8 milioni di famiglie su un totale di circa 8 milioni di famiglie con almeno un figlio minore.

 



Lascia un commento

Protected by Copyscape

Questo sito utilizza dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzaione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi