La lotta alla violenza contro le donne è tutti i giorni!

rosie_the_riveter

Rosie the riveter

“La violenza contro le donne, e in particolare la violenza di genere che colpisce in misura sproporzionata le donne, costituisce una grave violazione dei diritti umani che l‘UE non può permettersi d’ignorare”. Così inizia la premessa alla relazione “Violenza contro le donne: un’indagine a livello di Unione europea” da poco pubblicata dall’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali.

L’ Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali, istituita nel 2007, ha come obiettivo quello di fornire assistenza e consulenza in materia di diritti fondamentali alle istituzioni, organi, uffici e agenzie dell’Unione Europea nonché agli Stati membri che nell’adozione di misure o iniziative di loro competenza, sono tenuti ad applicare pienamente i diritti fondamentali elencati nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea. Questi diritti sono suddivisi in sei capi: dignità, libertà, uguaglianza, solidarietà, cittadinanza e giustizia.

Questa relazione è il risultato di un’indagine che riguarda la violenza contro le donne nei 28 Paesi Membri dell’Unione Europea. L’indagine si basa su interviste condotte su 42.000 donne nell’Unione Europea, alle quali sono state poste domande riguardanti le esperienze di violenza fisica, sessuale e psicologica da esse subite, inclusi episodi di violenza perpetrata dal partner («violenza domestica»). L’indagine contiene, inoltre, domande relative a comportamenti persecutori (stalking), molestie sessuali e al ruolo giocato dalle nuove tecnologie nelle esperienze di abuso vissute dalle donne.

Sulla base dei risultati dettagliati, la relazione indica una serie di azioni da intraprendere in diverse aree che sono toccate dalla violenza contro le donne suggerendo, inoltre, di andare oltre gli stretti confini del diritto penale, spaziando dall’occupazione alla salute, all’utilizzo delle nuove tecnologie.

Di seguito uno dei numerosi grafici presenti nel sito e utili ad illustrare la relazione. Quello che colpisce è la percentuale altissima di donne danesi che hanno dichiarato di aver subito violenze fisiche o/e sessuali da un partner o da una persona diversa dal partner dall’età di 15 anni. Dai risultati di questa indagine, la Danimarca detiene il triste record di paese europeo in cui la percentuale di donne intervistate che hanno subito violenze fisiche e/o sessuali è la più elevata. Seguono Finlandia e Svezia.

Donne vittime di violenza fisica e/o sessuale perpetrata da un partner attuale o precedente, o da qualsiasi altra persona dall’età di 15 anni

FRA violenza sulle donne

Lascia un commento

Protected by Copyscape

Questo sito utilizza dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzaione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi