Euro Health Consumer Index 2014. Sanità europea a confronto

hospitalIl 27 gennaio 2015 è stata presentata l’edizione 2014 dell’ Euro Health Consumer Index (EHCI). Questo indice, che misura le performance dell’assistenza sanitaria nei vari paesi europei e che valuta fino a che punto i sistemi di assistenza sanitaria nazionali siano “a misura di utente”, è il risultato di uno studio, condotto dall’organismo di analisi ed informazione svedese Health Consumer Powerhouse, che combina i risultati di statistiche ufficiali, sondaggi tra i pazienti e ricerche indipendenti svolte dalla stessa organizzazione.

L’EHCI si rivolge principalmente agli utenti dei sistemi sanitari nazionali fornendo informazioni utili in merito ai servizi da essi ricevuti. l’EHCI offre in questo modo una base per operare un confronto tra i diversi sistemi europei.

Negli anni l’EHCI ha coinvolto sempre più paesi utilizzando ad oggi ben 48 indicatori suddivisi in sei aree chiave del sistema sanitario.

  1. Diritti e informazione dei pazienti (12 indicatori tra cui il diritto alla seconda opinione, la prenotazione online o la ricetta via mail)
  2. Accessibilità delle cure e tempi di attesa (6 indicatori dall’ accesso in giornata dal medico di famiglia alle liste di attesa)
  3. Risultati (8 indicatori tra i quali le morti infantili, l’aborto e la cura della depressione)
  4. Gamma e ambito dei servizi forniti (8 indicatori tra i quali l’equità del sistema sanitario, il numero di trapianti di reni, le cure odontoiatriche del servizio pubblico, il numero di parti cesarei)
  5. Prevenzione (7 indicatori tra cui le vaccinazioni neonatali, la prevenzione contro il fumo, l’assunzione media di zuccheri, i diabetici non diagnosticati);
  6. Accesso ai farmaci (7 indicatori tra cui l’introduzione di nuovi farmaci anticancro, l’uso o abuso di antibotici, l’accesso ai farmaci di ultima generazione)

L’indagine 2014 colloca il nostro sistema sanitario pubblico al 21° posto sui 36 paesi presi in esame, con un punteggio di 648 su un massimo teorico di 1000. Questo non è un risultato molto brillante. Il punteggio assegnato all’Italia, purtroppo, essendo una media nazionale, non tiene conto dell’enorme divario esistente tra il Nord e Sud della penisola. Aspetto tuttavia evidenziato dal presidente di Health Consumer Powerhouse :”In Italia si osservano enormi divari delle prestazioni fra il Nord e il Sud, fra una Lombardia e una Calabria. Divergenze che spiegano i mediocri risultati medi”.

Quello che emerge dalla valutazione è che il sistema sanitario italiano è andato peggiorando negli ultimi anni. Secondo questo studio “la performance del sistema sanitario italiano continua a scivolare verso il basso, proseguendo nel suo malaugurato cammino in discesa iniziato fin dai primi rilevamenti dell’EHCI” che risalgono al 2005.

In vetta alla classifica, invece, troviamo, come lo scorso anno, i Paesi Bassi con 898 punti, seguiti da Svizzera, Norvegia, Finlandia e Danimarca. I sistemi sanitari tedeschi e francesi si collocano rispettivamente al nono e all’undicesimo posto. 

L’Italia, pur disponendo di un buon sistema sanitario (anche se dipende in larga misura dalla capacità dei consumatori di permettersi un’assistenza sanitaria privata complementare a quella pubblica), non è rimasta al passo con i progressi realizzati da molti altri Stati europei. Il sistema sanitario italiano deve fare ancora molto per migliorare. Non sarebbe male se, qualche volta, le autorità sanitarie e i politici iniziassero a guardare oltre i confini nazionali per prendere spunto dalle buone pratiche messe in atto dai nostri vicini.

EHCI 2014_

fonte: Euro Health Consumer Index 2014

Lascia un commento

Protected by Copyscape

Questo sito utilizza dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzaione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi