La madre tedesca al parco

madri tedesche

Questo è il racconto di Violetta che, da qualche mese, si è trasferita a Berlino con la famiglia.

 

 

 

 

“I tratti caratteristici della MADRE TEDESCA AL PARCO sono principalmente, a mio avviso, tre:

  1. E’ ORGANIZZATA: si porta di norma come minimo il cesto da pic-nic (rigorosamente marca Riesenthel e coloratissimo a dispetto della seriosità del popolo), con dentro non solo la merenda, l’acqua, la pomata per le punture di insetto ed i cerotti, ma anche i giochi dei bambini, la giacca a vento, il ciuccio ed il pupazzetto, il libri delle favole e talvolta anche il cane chihuahua;
  2. E’ RILASSATA: la sua filosofia è “vivi e lascia vivere”, poco importa se il pargolo è caduto dall’ultimo ramo dell’albero, se la caverà e la prossima volta imparerà a dondolare meglio da un ramo all’altro. Ho visto un bimbo a terra in mezzo a vari bambini… sono passati circa 5 minuti di pianto, alleviato dai compagnetti attorno…poi è spuntata la madre con un bicchiere di prosecco in mano…sapete che ha fatto dopo essersi sincerata che nulla era rotto?! Mi ha chiesto la dinamica dell’incidente e soprattutto se il figlio aveva urtato qualche altro bambino…ovviamente avrebbe firmato un cid. Ma scherzi a parte, questo ultimo aspetto è positivo e confermo quella dimensione sociale, dove ci si preoccupa di non recare danno agli altri;
  3. E’ UN CAMALEONTE: gli italiani pensano, di norma, dei tedeschi che sono rigidi, seriosi e che non sorridono…ebbene al parco sorridono e ti fanno sorridere…si trasformano rispetto all’orario di lavoro…tipo “Dr. Jekyll e Mr. Hide”. Una domenica di strano ed imprevisto sole, ho visto madri scendere giù dagli scivoli per bambini e ridere di gusto ed ho avuto davvero belle sensazioni nell’osservarle. Hanno inoltre giocato in mezzo all’immancabile sabbia…sembrava un raduno di Woodstock, ma per famiglie e persone di tutte le età…anche la nonna che lavorava a maglia…poetica…e la mamma su rollerblade che spingeva la buggy del pupo…

E vogliamo parlare del bagno per i diversamente abili in pieno parco e pulito!

WC parco berlino

Ecco, è necessario imparare da ogni popolo le cose belle e replicare…soffermiamoci sul bello di ognuno…di brutture, a tutte le latitudini, ne son piene le fratte.”

2 commenti

Lascia un commento

Protected by Copyscape

Questo sito utilizza dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzaione degli annunci e l'analisi del traffico. Continuando a navigare in questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi